AtelierFraSe in Zordan: com’è andata?

Vi sarete chiesti quale opera i due artisti di AtelierFraSe hanno realizzato. Difficile tenere la curiosità troppo tempo in sospeso. I ragazzi di Artimprendo, allora, hanno deciso di svelarvi qualche indizio. Vediamo.

DSC_5875 DSC_5887 DSC_5890 DSC_5893 DSC_5902 DSC_5904 DSC_5912 DSC_5916 DSC_5917 DSC_5919 DSC_5920 DSC_5928 DSC_5932 DSC_5936  DSC_5944DSC_5950

Foto by Andrea Fincato.

Annunci

Intervista a Serena e Francesco di AtelierFraSe: Artimprendo? Un esperimento sociale.

Perché Artimprendo?
L’idea del progetto si applica al nostro lavoro, allo stile delle nostre opere e del nostro fare arte. Siamo architetti e l’architettura è anche un’attività imprenditoriale. Il nostro mestiere è fatto di laboratori, artigianali e artistici, per realizzare progetti eterogenei. Quella di Artimprendo è un’esperienza universale e abbiamo colto volentieri questa opportunità quando Anna ce l’ha chiesto.

Dall’architettura, disciplina molto razionale, all’arte: come spiegate questa scelta?
Soprattutto nell’ultimo anno di architettura ci siamo appassionati all’arte. In architettura i processi sono lenti, molte persone sono coinvolte per portare a termine un progetto e realizzare un’idea, senza contare le normative e i tempi. Tutto questo contribuisce a rallentare il flusso del lavoro. Noi due vogliamo provare a fare qualcosa di diverso e creare un nostro modo di procedere.

Ora lavorate a Londra, che differenze esistono tra la capitale inglese e l’Italia nel vostro ambito?
A Londra nel mondo dell’arte contemporanea c’è molta offerta di lavoro e un’apertura alle novità, ma c’è anche molta concorrenza. Non è un paradiso, ma ci sono più possibilità di creare cose nuove e realizzare con meno difficoltà le idee dei giovani. Ci sono eterogeneità culturale, una maggiore flessibilità da parte del sistema per progetti in cui convergono diverse discipline. E probabilmente Londra crede di più nella creatività, o almeno investe in questo ambito più dell’Italia.

Cosa vi manca dell’Italia?
Le classiche cose che si dicono: il sole, il cibo, la famiglia… E la lingua: la ricchezza della nostra lingua. Quella inglese non ha le sfumature di quella italiana, è più macchinosa, formata da interazioni dirette.

Cosa vi darà Artimprendo, cosa pensate di imparare da questo progetto e dai ragazzi che vi partecipano?
Per noi è un vero e proprio esperimento sociale, perché Artimprendo raccoglie un potenziale umano enorme. Questi ragazzi hanno formazioni differenti e per questo saranno diversi i modi in cui quello che diremo verrà percepito. Stiamo intraprendendo una strada verso l’ignoto!

Il progetto di AtelierFraSe.

Mantenere il controllo dal disegno alla realizzazione dell’idea.

Essere parte del processo ideativo e produttivo.

Con il progetto, che si realizzerà nell’opera esposta a Pulsart in luglio, Serena e Francesco di AtelierFraSe vogliono raccontare e condividere la storia delle persone attraverso degli oggetti: i libri. Come?

Lo scopriremo insieme a luglio. Nel frattempo, non smettete di coltivare le vostre idee.

AtelierFraSe, tra arte e architettura.

Francesco Gorni e Serena Montesissa, architetti, hanno fondato AtelierFraSe nel 2011 a Londra.

Il lavoro di AtelierFraSe si sviluppa attraverso un processo creativo non stop, in cui il ruolo del designer si fonde con le competenze e le tecniche di arti e mestieri. Questo è il punto di forza del lavoro di AtelierFraSe: intenzioni originali hanno in questo modo piena coerenza con l’esito finale.

AtelierFraSe progetta e realizza interventi architettonici, come elementi di arredo domestico per le abitazioni private e negozi, scenografie per teatri e spettacoli, sculture e installazioni per eventi e manifestazioni.

atelier-frase

Siamo pronti per un’altra esperienza.

Domani i ragazzi di Artimprendo saranno ospiti della Zordan Srl con gli artisti di AtelierFraSe.

Pronti per un’altra avventura, alle prese con un’altra opera, cosa s’inventeranno i nostri imprenditori e creativi del futuro?

Lo scopriremo domani. Quindi state aggiornati: collegatevi a questo blog, diventate fan della pagina Facebook di Artimprendo o seguiteci su Twitter, siamo @Art_Imprendo!