Lavori in corso per Pulsart Restart 2014.

Questa settimana sarà dedicata ai lavori in corso.

Proprio così. Pulsart Restart 2014 è alle porte e anche i ragazzi di Artimprendo, insieme agli altri volontari e agli organizzatori, stanno dimostrando impegno e dedizione per un festival unico.

L’arte contemporanea bussa alle porte della cittadina scledense, che anche quest’anno l’attendeva per farsi sorprendere ancora una volta da artisti nazionali e internazionali, da opere d’arte e performance che invaderanno l’atmosfera con creazioni originali e stravaganti, immagini mozzafiato e vibrazioni adatte solo a chi ha ancora voglia di stupirsi e mettersi in gioco.

Benvenuti a coloro che lo stanno aspettando da un anno e a chi non ha mai partecipato.

Benvenuti ai creativi e agli annoiati, vittime della routine.

Benvenuti a chi non ci ha mai creduto, per poi arrendersi all’evidenza.

Benvenuti a Pulsart Restart 2014.

pulsart restart

Valentina Perazzini: una “collezionista di fili d’erba”.

Valentina Perazzini 1987 vive e lavora tra Bruxelles e Rimini

Studi:
Diploma in pittura nella classe del Professor Massimo Pulini all’accademia di Belle arti di Bologna con 110 e lode
Erasmus dal 1 gennaio 2010 al 10 maggio 2010 NCDA (National college of art and design) di Dublino.

Mostre personali:
2013
“Pre-texture (Il personaggio si disperde in frammenti al giorno d’oggi” presso Villa Contemporanea Monza
2012
“Sfogliare il prato(up!)” a cura di Rosita Lappi presso associazione culturale Percorsi di Rimini
“Cento giorni di solitudine” a cura di Sandro Sproccati presso la Blu Gallery di Bologna
“Il prato infinito” a cura di Monica Villa presso la galleria Cart di Monza
“Margheritario” a cura di Domenico Maria Papa presso la galleria Nuvole Arte Contemporanea (BN)
2011
Mostra personale del premio Co.Co.Co. presso lo spazio di San Pietro in Atrio di Como testo in catalogo di Vittoria Coen

Su commissione:
maggio 2011 ”Parole per musica fiorite” palazzo Verbania di Luino (VA) dedicata a Vittorio Sereni, curata da Chiara Gatti.

Mostre collettive:
2013
In Natura a cura di Gaia Pasi, presso Palazzo Fani Mignanelli, Siena (SI)
Mostra collettiva del Premio Fabbri, presso Villa Brandolini, Pieve di Soligo, Treviso(TV)
Natura e Artificio curata da Marisa Zattini, presso il Vicolo, Cesena (FC)
Mostra collettiva del festival “Puls Art” curata da Anna Z. Pezzin presso Palazzo Fogazzaro, Schio (VI)
(E)bianca rassegna Selvatico curata da Massimiliano Fabbri presso le Scuderia della Rocca Lugo(RA)
2012
Mostra collettiva del concorso Inside me del festival “Puls Art” curata da Anna Z. Pezzin presso Palazzo Fogazzaro, Schio (VI)
Mostra collettiva del concorso Project Berlin 2012 “May be Re Evolution” presso la galleria Factory art di Berlino, catalogo
Fragile agli occhi, mostra collettiva a cura di Viola Invernizzi presso la Galleria Moitre di Torino (TO)
“Ecoanimali” a cura di Maria Letizia Tega e Simona Gavioli presso lo Spazio Un1co di Bologna
2011
Mostra collettiva del premio Co. Co. Co. Presso lo Spazio Natta di Como
“Quadri d’estate” allo spazio Gerra di Reggioemilia.
Mostra collettiva del premio San Fedele “E uscimmo a riveder le stelle..” testo in catalogo di Chiara Canali
Mostra collettiva dell’asta benefica nella sede della Sotheby’s di Milano curata da Chiara Canali, catalogo
2010
“A rare medium, well done.” presso Moxie Studios gallery a Dublino, catalogo.
2009
“Dovadola e i giovani artisti riminesi” presso l’Oratorio di Sant’Antonio a Dovadola, curata da Serena Venturelli e Marisa Zattini, con la collaborazione di Vittorio D’Augusta e Massimo Pulini testi in catalogo.

Fiere:
Arte fiera Bologna 2013 con Zak Project
Premi:
Finalista del premio Fabbri edizione 2013
Vincitrice del CoCoCo (Como Contemporany Contest) edizione 2011
Finalista del concorso Project Berlin 2012
Opera nel catalogo del premio Combat sezione disegno 2011
Finalista del premio San Fedele 2010-2011, testo in catalogo Chiara Canali
Finalista del premio Arte-Scienza edizione 2009.

Roberto Pugliese. Suono, mente, arte.

In Artimprendo entra Roberto Pugliese con la sua ricerca sui fenomeni legati al suono e sull’influenza che questi hanno sulla psiche umana.

“La mia ricerca trae energia principalmente da due correnti artistiche, quella della sound art e quella dell’arte cinetica e programmata. Servendomi dell’utilizzo di apparecchiature meccaniche pilotate da software che interagiscono tra di loro, con l’ambiente che le circonda e con il fruitore, intendo esaminare nuovi punti di ricerca su fenomeni legati al suono, sull’analisi dei processi che la psiche umana utilizza per differenziare strutture di origine naturale da quelle artificiali(sia acustiche che visive), sul rapporto tra uomo e tecnologia e sul rapporto tra arte e tecnologia, dando un ruolo non di secondaria importanza all’aspetto visivo. Il suono diventa quindi sia oggetto di ricerca, sia mezzo di espressione acustica e visiva, energia vitale che anima l’inanimato, guida per analizzare e stimolare la psiche e la percezione umana. L’idea di creare un rapporto attivo tra opera e fruitore, mi spinge a dare vita anche dimensioni nelle quali è il suono a muoversi, realizzando diverse prospettive sonore per l’ascoltatore. L’arte esce da una realtà bidimensionale per dare vita a delle vere e proprie ambientazioni sonore e o visive. In questo modo il fruitore viene immerso totalmente in mondi percettivi che lo accompagnano nell’esperienza sensoriale.”

roberto-pugliese

Quale sarà la sua opera?

Pulsart Restart CALL FOR LOCAL ARTISTS

Pulsart Restart CALL FOR LOCAL ARTISTS

pulsart-restart

“Uno dei nostri obiettivi è sempre stato quello di dar risalto agli artisti locali. Quest’anno un’area di Pulsart Restart Edizione 2014 sarà espressamente dedicata a voi giovani creativi che risiedete nei limitrofi di Schio e Thiene.

Abbiamo aperto una “DURA” selezione poiché la qualità degli artisti ospiti è molto alta.
Volete mettervi in gioco e partecipare a Pulsart Restart Edizione 2014?

Mandate la vostra richiesta di partecipazione o chiedeteci informazioni a info@pulsart.it entro il 31 marzo.
Le opere selezionate dovranno essere assolutamente attinenti al FIL ROUGE di quest’anno che potrete leggere sul sito internet e che riportiamo qui sotto:

Ritual.

“Un rito di passaggio è un rituale che segna il cambiamento di un individuo da uno status socio-culturale ad un altro, cambiamenti che riguardano il ciclo della vita individuale; il caso paradigmatico è quello dei riti di iniziazione ma anche altri avvenimenti come la nascita, la morte, il matrimonio o anche altre situazioni connesse o meno ad avvenimenti biologici, possono essere gestite socialmente mediante tale tipologia di riti. Il rituale si attua, il più delle volte, in una cerimonia o in prove diverse. I riti di passaggio permettono di legare l’individuo al gruppo, ma anche di strutturare la vita dell’individuo a tappe precise, che permettono una percezione tranquillizzante dell’individuo nel rapporto con la sua temporaneità e con la sua mortalità. Questo fenomeno ha dunque un ruolo importante per l’individuo, per la relazione.”
– VAN GENNEP –

Le opere poi dovranno essere consegnate/realizzate nei tempi che vi comunicheremo a breve.”

Pulsart Restart

Citazione

Qual è l’idea originale e innovativa di Artimprendo? Ricordiamolo: è l’intreccio tra la formazione e l’esperienza lavorativa con il supporto dell’arte contemporanea.

Surreale? No, Artimprendo!

 

Citazione

Tra arte contemporanea e impresa esistono legami strategici di successo. Lo confermano i grandi brand della moda, ad esempio. Artimprendo vuole far dialogare questi due mondi nelle piccole e medie imprese territorializzate.

Artimprendo ha una visione lungimirante. È per questo che ci crediamo!

Mi presento, sono Anna e artimprendo.

Sono Anna Zerbaro, curatrice e direttore artistico di Pulsart Restart. Vivo e lavoro tra la mia casa-studio e il mondo. Ho iniziato ad occuparmi di arte contemporanea sui banchi del liceo sostituendo castelli in aria con allestimenti ideali ed irreali. Ho sognato un festival dove poter mettere in contatto artisti e persone provenienti da ambiti culturali e sociali differenti ma che attraverso il linguaggio dall’arte contemporanea potessero vivere un’esperienza emozionale di forte impatto, un’esperienza collettiva in grado di creare connessioni non solo nel tessuto sociale dove il festival ha luogo. Questo è Pulsart Restart, una passione condivisa costruita nel tempo da tanti piccoli tasselli e questo è il motivo per il quale Pulsart Restart collabora alla realizzazione di Artimprendo.

Io credo fermamente che il processo creativo messo in atto da ogni artista per raggiungere alla realizzazione di un’opera possa essere declinato in ambiti assolutamente differenti scardinando percorsi canonici e aprendo nuove e sorprendenti possibilità di sviluppo e risultati inaspettati.

anna-zerbaro

Citazione

Cos’hanno in comune arte contemporanea e impresa?

Segui i lavori sul blog e i social network per scoprire un modo nuovo di fare impresa.

Pulsart Restart. La rivoluzione dell’arte.

Pulsart Restart / art design music festival sta tornando!

pulsart

“PULSART è un festival dedicato alle arti contemporanee ideato, creato e organizzato nel 2010 da TYPE CREATIVE PEOPLE,Daamstudio e Anna Zerbaro Pezzin e ospitato nella città di Schio.
Il crescente interesse dimostrato dal pubblico e dagli addetti ai lavori ha permesso a PULSART di crescere ed evolversi: da sezione dedicata all’arte contemporanea all’interno delle manifestazioni krap Invaders 2010 e Pulsart Edizioni 2011 e 2012 a vero e proprio appuntamento dedicato alla cultura dell’arte e ai vari linguaggi che ne caratterizzano l’espressività. Dal 2013 si è unito all’organizzazione lo staff di HOODOOH e l’evento viene rinominato PULSART RESTART, nome che viene dato anche all’Associazione creata per gestire l’evento che diventa di carattere europeo ed internazionale ospitando molti artisti stranieri ed ottenendo così il Patrocinio dell’Unione Europea e della Regione Veneto. Pulsart raggiunge così la quinta edizione nel 2014.”

L’arte, le ambizioni e le idee di Artimprendo parteciperanno a questo festival, dove le arti contemporanee rivoluzionano i pensieri, l’immaginazione e tutti i mondi possibili.

STAY TUNED!

@PulsartSchio