I verbi di un progetto. In ArtWorks con Angela Loveday.

Spiegare concatenazioni simboliche e semiotiche, partendo dall’idea iniziale fino alla realizzazione finale.
Descrivere le tecniche.
Rendere l’idea, illustrare il progetto.

“I creativi siete voi e avete un incarico: lavorare per realizzare un’opera.”
Angela Loveday

Attraverso i social, diffondere nel web ciò che si è realizzato, per condividerlo. Creare un’opera virale, per coinvolgere il pubblico.

 

Annunci

In ArtWorks si lavora per le idee.

Angela Loveday ci spiega come realizzare la presentazione di un concetto/progetto. Ecco qualche appunto.
Prima di tutto dobbiamo sapere che una presentazione è utile quando dobbiamo interagire con clienti, sponsor, fornitori, organizzatori, ecc. per far capire loro cosa proponiamo e qual è il nostro obiettivo. In breve, una presentazione serve per relazionarci con gli altri.
Si inizia da una fase concettuale

  • introduzione
  • presentazione della ricerca (come siamo arrivati allo sviluppo del concept)
  • spiegazione del concept (in questo caso, come vogliamo rendere in maniera artistica il concetto)
  • MOOD BOARD: pagina con formato preciso (ad esempio nome, sito, titolo progetto, ecc.)

All’interno del mood board inseriamo le immagini selezionate che identificheranno il nostro progetto.
Si prosegue con la fase operativa che racchiude

  • metodologie di realizzazione
  • timing/Gantt
  • sviluppo web (ad esempio sui social network)
  • interazioni
  • mock-up

 “Facciamo un’idea nuova!” 
cit. Damiano

Intervista a Angela Loveday: arte, lavoro e irriverenza.

Perché hai accettato di partecipare a Artimprendo, e cos’è per te questo progetto?
Artimprendo lo vedo come un’opportunità per lavorare in una situazione nuova, con strumenti mai utilizzati prima, almeno in questo modo. Mi piace insegnare, lavorare con gli strumenti e i materiali presenti nelle aziende. E così proporre nuovi utilizzi, per fare entrare l’arte nell’ambito imprenditoriale.

Quali sono secondo te le novità di questo progetto?
Questo è un progetto nuovo perché a partecipare sono studenti, stagisti. Ci credo anche per questo.

E loro cosa ti offrono?
Mi danno l’opportunità di mettermi in discussione. Le loro domande e osservazioni sono occasioni per approfondire gli argomenti e imparare sempre qualcosa. Questi ragazzi sono ispirazioni.

Descriviti.
Sono irriverente, perfezionista e ambigua.

Cos’è per te l’irriverenza?
È un obiettivo e una trasgressione. Rispetto la tecnica, ma amo stravolgere i contenuti.

Cosa dà un’artista a questo progetto?
Un punto di vista differente da un creativo che lavora in azienda, ad esempio. La prospettiva di un’artista è atipica: porta innovazione. Compito dell’artista è trascinare tutto e tutti fuori dagli schemi.

Ora descrivi Artimprendo.
È una piattaforma per nuovi talenti e punti di vista, per imparare dinamiche comunicative e manageriali.

“Compito dell’artista è trascinare tutto e tutti fuori dagli schemi.”

Angela Loveday, fotografa.

Angela Loveday, artista per Artimprendo.

Angela Loveday è una fotografa afro-italiana.
Vive e lavora a Milano, Berlino e Los Angeles.
Nel 2007 si laurea in Comunicazione e Pubblicità all’Università di Urbino. Nel 2011 ottiene un Master d’Arte alla Nuova Accademia di Belle Arti a Milano.

Angela si interessa di fotografia da quando era bambina. Vincitrice e finalista in vari concorsi, come Celeste Prize, Arte Laguna Prize, Artgallery-Campari Prize, Angela lavora in ambito artistico e commerciale.

I suoi lavori sono esposti in tutto il mondo.

Angela-Loveday