Scatti smArt!

I ragazzi.

Non è stato facile.

Ma ce l’hanno fatta.

Sono loro.

I protagonisti di Artimprendo.

 

Roberto Pugliese, Manne Guitars e un video.

Artimprendo sperimenta il suono

con le tecniche dell’artista Roberto Pugliese.

Succede a Manne Guitars.

video by Giulia Grotto.Grazie Giulia!

Mi presento, sono Veronica e artimprendo.

Sono Veronica, laureanda in lingue, letterature e culture moderne all’università di Padova. Nel mio percorso universitario ho sempre voluto conciliare le mie due passioni più grandi: le lingue straniere e l’arte e così ho deciso di dedicarmi alla storia dell’arte contemporanea, ma in lingua inglese. Curiosa di natura, amo conoscere, viaggiare, e l’arte in tutte le sue forme.

Ho scelto Artimprendo proprio per la sua natura sperimentale, e per la possibilità offerta di “imparare” e di scoprire il lato ‘pratico’ dell’arte che non mi è stato possibile conoscere in anni di studio “teorico”.

veronica

Mi presento, sono Silvia e artimprendo.

Ciao, mi chiamo Silvia e Artimprendo anch’ io!
Ho studiato Architettura a Venezia e in genere preferisco disegnare e dare vita alle mie intuizioni piuttosto che raccontarle.
L’attuale crisi edilizia non mi permette però, in questo momento, di trovare degli spazi continuativi nei quali poter mettere a frutto completamente i miei studi.

“Mi sento molto fortunata a partecipare al progetto Artimprendo perchè questo progetto mi sta dando ora un’ iniezione di fiducia nel futuro e, ad un mese dall’ inizio dei laboratori, sto già riuscendo a mettere a fuoco nuove prospettive e nuove strade (non canoniche) attraverso le quali poter mettere in gioco finalmente tutta la mia creatività.”

silvia-ciracò

Mi presento, sono Marina e artimprendo.

Sono Marina e artimprendo.

Marina intestardita nel far incontrare mondi lontani, scardinare, deflagrare, connettere e se possibile illuminare. 

E poi esprimerli.

marina-pigato

Motivazione.

Cos’è la motivazione? I ragazzi di Artimprendo hanno dato le loro risposte.

“È una spinta emotiva e razionale per raggiungere degli obiettivi.”

“È avere chiaro un obiettivo. La consapevolezza.”

“È ardore e passione.”

“È sapere dove si vuole andare per cogliere le opportunità.”

E secondo te, cos’è la motivazione?

Mi presento, sono Elisa e artimprendo.

Ho 29 anni e mi sono laureata in Storia dell’Arte Medievale. Adoro gli edifici dismessi e infatti mi occupo anche di Archeologia Industriale. Non credo nell’oroscopo ma mi considero un vero acquario e forse per questo ho scelto Venezia come mia città universitaria.
Mi piacciono le metafore perché le immagini spiegano meglio delle parole.

“Artimprendo è come una radio: nell’etere ci sono molte idee, ognuna di loro ha una propria frequenza…  prima o poi qualcuno si sintonizzerà su di essa!”

elisa-graziani

Mi presento, sono Gloria e artimprendo.

Sono Gloria Sottoriva, ho 23 anni, e sono laureata in Economia e Commercio all’università di Venezia.
La mia intenzione era di continuare gli studi iscrivendomi alla magistrale in Economia e Gestione delle Arti, ma sono fortunatamente inciampata in questo progetto che fonde il percorso di studi che ho appena concluso con quello che intendevo intraprendere, inserendo la dimensione artistica in quella aziendale.
Innovazione, intuizione, ispirazione, a braccetto con artigianalità, cooperazione, progettazione e realizzazione, è questo il clima che respiriamo all’interno del progetto e sono queste le parole che animano le nostre discussioni, dobbiamo solo capire come incastrarle nel modo giusto.

Dal progetto mi aspetto perciò di essere bombardata di esperienze e informazioni di qualsiasi genere e da qualsiasi fonte: a partire dalla realtà concreta dell’azienda in cui operiamo attraverso lo stage che nel mio caso è l’Ecozema, fino al contatto con gli artisti e con la loro idea di artimprendere, passando per gli stessi partecipanti e la loro voglia di “mettersi in pratica”; ma soprattutto alla fine di questo percorso spero di poter dire realmente “io artimprendo”.

gloria

Video

Artimprendo in Zordan: un video lo testimonia!

Questi ragazzi di Artimprendo! Non si limitano ad avere idee: le applicano!

Grazie a Giulia Grotto per il suo contributo video!

Mi pre-“sento”, sono Serena e artimprendo.

Sono Serena, di nome ma non di fatto. Nell’anno in cui sono nata non è successo nulla di interessante.
Carattere turbolento ma nello stesso tempo timido e insicuro. Sono nata lo stesso giorno di Einstein, ma non sono mai stata brava in matematica.
Nella vita precedente sono stata un gatto nero; bisogna tenermi d’occhio perché posso scappare via.
Mi piace osservare: osservo gli spazi e il movimento delle persone intorno a me.
Ho una luna tatuata nel collo perché ritengo che una persona mostri sempre un lato solo di quello che è e l’altra parte rimane sempre nascosta perché molto spesso (quasi sempre) stiamo recitando una moltitudine di ruoli e la nostra parte più intima, e spesso migliore, rimane sempre nell’oscurità.
Un po’ cinefila, ma non cinofila; un po’ nera, ma mai bianca; controcorrente è meglio; l’arte bisogna prenderla e metterla da parte; non mento con il sorriso perché non ha senso; chiacchiero anche di notte; un po’ nostalgica e tradizionalista; ordinata ma nella mia testa c’è un grande caos. Forse ho studiato Sociologia perché non ho ancora ben chiaro quale sia il mio posto nel Mondo…

“Art_ Imprendo è  uno stimolo, è la sveglia che noi ragazzi avevamo bisogno. Si parte dalle cose piccole per poi puntare sempre al meglio e alla perfezione.
È il mettersi in gioco, è imparare a lavorare insieme, è confrontarsi, è crescere.”

Serena

Mi presento, sono Alan e sono 1/12° di Artimprendo.

Sono Alan, ho trentotto anni e abito. Sempre vestito, completo. Ho felicemente lavorato sulla strada come agente di commercio fino a venti dì fa, tra autogrill e sbarre di caselli autostradali, accenti diversi e confini non solamente regionali . Scrivo un pò per trovarmi una soluzione e soprattutto scrivo per metafore. Partecipo raramente a concorsi letterari ma qualcuno l’ho anche vinto. Si dice che tutto venga da sè, io penso che venga dai ma. Credo inoltre che nella vita un uomo debba avere l’asfalto sotto i piedi e le stelle sopra la testa per trovarsi equilibrato.

“Ho deciso di partecipare a quest’esperienza per guadagnare tempo e per la stima mastodontica verso coloro che fanno parte di questo progetto.”

Alan

Mi presento, sono Giulia e Artimprendo.

Sono Giulia Grotto, una delle tante in circolazione. Però a me piacciono le foto sfocate. Studio cinema ma mi addormento durante i film, così li sogno. Ogni giorno faccio strade diverse per andare nello stesso posto, temo l’abitudine. Sono determinata, ma spesso perdo di vista la meta. Amo frugare nei cassetti dei nonni e raccogliere oggetti per strada. Sono super curiosa, faccio mille domande. Odio il lilla, non amo la pioggia, sono di cattivo umore la mattina, vedere troppe cose in serie mi impressiona. Rido in compagnia e piango in solitaria. Mi danno della naïf e glielo lascio credere, in fondo mi piace l’idea. Abito, sempre temporaneamente, a Santorso dove vorrei vivere, ma mi piacerebbe vederci il mare. Sono alla ricerca di qualcosa che non so. Ho voglia di rimboccarmi le maniche, divertendomi e appassionandomi. Ho buoni propositi per quest’anno.

“Vorrei Artimprendo diventasse un’occasione, una piacevole svolta. Vorrei anche imparare a suonare la chitarra (cosa che mi ripeto ogni anno), e mantenere la promessa di scrivere lettere agli amici in giro per il mondo. Spero di riuscire a fare tutto.”

E la finisco qui… Altrimenti sembrerebbe un annuncio da rubriche d’anima gemella cercasi.

giulia grotto

Mi presento, sono Andrea e artimprendo.

Opero nel campo della fotografia, del video e delle installazioni. Collaboro con artisti, compagnie teatrali e aziende come consulente e tecnico specializzato e docente. Ulteriori informazioni le potete trovare sul sito andreafincato.com.

“Artimprendo per ampliare la sua formazione e sviluppare nuovi contatti ed esperienze.”

Andrea Fincato

Mi presento, sono Giulia e artimprendo.

foto-3Sono Giulia Rigon, ho 30 anni e sono una Restauratrice. Laureata in Storia dell’Arte  e  diplomata alla scuola di Restauro in affreschi – tele e tavole.  Curo il mio blog “mecrea”  in  cui mi racconto.

Di Artimprendo mi piace l’idea e la possibilità di poter conoscere nuove persone che vengono da ambiti culturali e da esperienze totalmente diverse.  Di poter interagire con aziende che hanno sicuramente (lo spero!) altrettanta voglia di farsi ” contaminare” da processi nuovi e creativi, proprio come io sento a mia volta l’esigenza di imparare ed essere influenzata dalla vicina degli artisti che conosceremo durante i workshop e al Pulsart Restart.

Insomma Artimprendo lo vivo come una fucina di idee che mi auguro porteranno allo sviluppo di una buona idea imprenditoriale!

giulia

Mi presento, sono Damiano e artimprendo.

Sono Damiano Fina, ho 23 anni, sono laureato in Economia e Gestione delle Arti alla triennale e proseguo i miei studi alla magistrale. Sto scrivendo la tesi di laurea sul fictioanalizing tra il recente dibattito estetico e l’applicazione degli studi in casi aziendali. Curo il blog l’infodegradabile e la presentazione delle mie pubblicazioni.

“Da ART_Imprendo mi aspetto la possibilità di sperimentare le mie idee in un contesto d’azienda sempre alla ricerca della novità come Project Style. Il programma delle lezioni con gli artisti si presenta carico di spunti. Sono pronto a raccogliere tutte le energie disponibili.”

Damiano-Fina