2014: QUEST’ANNO PULSART È RITUAL.

COSA TI VIENE IN MENTE QUANDO LEGGI RITUAL?

Forse una forma arcaica di iniziazione, o un tavolo illuminato da candele attorno al quale sono riunite delle persone, oppure una danza popolare a cui partecipano uomini e donne vestiti con strani costumi.

Ebbene il rituale ha un significato profondo che rimanda all’antropologia: a quella scienza che studia l’uomo come individuo e in relazione con gli altri.

Il rituale è la conseguenza alle nostre domande: non siamo in grado di spiegare ciò che accade intorno a noi e dentro di noi, e per questo abbiamo bisogno di un’immagine, di un’azione, di un’atmosfera che ci assicuri la nostra esistenza e il passaggio da un momento all’altro della nostra vita.

ritual“Un rito di passaggio è un rituale che segna il cambiamento di un individuo da uno status socio-culturale ad un altro, cam­biamenti che riguardano il ciclo della vita individuale; il caso paradigmatico è quello dei riti di iniziazione ma anche altri avvenimenti come la nascita, la morte, il matrimonio o anche altre situazioni connesse o meno ad avvenimenti biologici, possono essere gestite socialmente mediante tale tipologia di riti. Il rituale si attua, il più delle volte, in una cerimonia o in prove diverse. I riti di passaggio permettono di legare l’individuo al gruppo, ma anche di strutturare la vita dell’individuo a tappe precise, che permettono una percezione tranquillizzante dell’individuo nel rapporto con la sua temporaneità e con la sua mortalità. Questo fenomeno ha dunque un ruolo importante per l’individuo, per la relazione.” Van Gennep, I rituali di Passaggio.

 

RITUAL è l’ispirazione e il progetto su cui gli artisti della quinta edizione di PULSART lavoreranno, penseranno, creeranno. Non ci sono limiti alle tecniche e ai materiali da utilizzare, alle idee, ai tormenti, all’essenza, alle sensazioni.

Quali e dove sono i rituali nella nostra società mentre percorriamo una via, osserviamo una foglia cadere, abbracciamo una persona, chiudiamo gli occhi e riflettiamo sul profumo che raggiunge i nostri sensi?

Secondo Van Gennep (professore di Etologia all’Università di Neuchatel) la vita di una persona è un percorso a tappe: nascere, crescere nella società, sposarsi, diventare genitori, lavorare, fare carriera, morire. Ogni passaggio è segnato da una cerimonia che manifesta la transizione da una condizione a un’altra della propria vita. I rituali avvengono e non possono non avvenire: è la natura a imporre questo percorso inarrestabile.

Il rito di passaggio, il percorso completo di transizione, si suddivide in

  • riti di separazione (preliminari): l’individuo è separato dal contesto dove vive
  • riti di margine (liminari, al confine): avviene un passaggio simbolico (ad esempio una prova)
  • riti di aggregazione (postliminari): l’individuo veste un nuovo status sociale ed è reintegrato nel suo contesto.

Il rituale è un atto sociale e performativo, che inebria, trasforma e crea.

Alcuni esempi sono

  • riti di passaggio
  • riti di iniziazione
  • riti positivi e negativi
  • riti che rafforzano il legame sociale
  • sacrifici ed efficacia del rituale
  • rituali nelle diverse società
  • sequenze cerimoniali
  • riti di passaggio rivisitati
  • dalla culla alla tomba
  • passaggi cruciali
  • pla­smare un uomo nuovo
  • rituali
  • riti venatori
  • rituali nello sport
  • riti politici contemporanei
  • riti e mass media.

Ti aspettiamo alla quinta edizione di PULSART per scoprire come gli artisti hanno interpretato il tema RITUAL e per entrare nel mondo dell’arte sensoriale.

PREPARATI A QUESTO RITUALE.

http://www.pulsart.it/2014-questanno-pulsart-e-ritual/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...